RINUNCIA AL DONO 2019

UNA BUONA PRATICA CHE DIVENTA TRADIZIONE

Da diversi anni, grazie alla generosità dei Soci, BCC Milano realizza importanti progetti solidali in occasione delle festività natalizie. La proposta di “rinuncia al dono” della Banca per finanziare un importante progetto di utilità sociale è ormai una tradizione consolidata. 

Quest'anno BCC Milano, in collaborazione con l’Ufficio Food Policy del Comune, propone ai Soci di confermare il proprio impegno

sostenendo il progetto "no spreco" per l’apertura di nuovi hub di quartiere nella Città Metropolitana.

TRASFORMARE L'ESUBERO DI CIBO IN RISORSA PER CHI HA BISOGNO

Negli ultimi anni le difficoltà economiche di un numero considerevole di famiglie, che sempre più spesso faticano a raggiungere la fine del mese, hanno imposto un profondo ripensamento degli stili di vita e un sensibile cambiamento nelle abitudini alimentari. Per fronteggiare questa dilagante emergenza sociale enti e istituzioni pubbliche sono chiamati a elaborare nuove ed efficaci strategie di intervento, mirate alla riduzione dello spreco di cibo.

Tutto questo spiega le ragioni per cui in molte località si ricorra sempre più spesso alle reti locali di quartiere, organizzate intorno al cosiddetto food hub, o semplicemente hub (cioè “centro di scambio”), per recuperare delle eccedenze alimentari da destinare a chi ne ha più bisogno: gli hub di quartiere sono dotati di celle frigorifere per i cibi freschi, di luoghi di stoccaggio per quelli secchi, di strumenti all’avanguardia per la logistica e di mezzi di trasporto per il recupero giornaliero e la ridistribuzione dei prodotti. Negli hub, in pratica, si raccoglie il cibo in eccedenza e lo si dona a persone e a famiglie in difficoltà.

COME FUNZIONANO GLI “HUB DI QUARTIERE” DI MILANO

L’esperienza del primo hub avviato a Milano in via Borsieri, nel quartiere Isola, grazie alla riqualificazione di uno spazio pubblico, si è rivelata molto positiva: basato su una rete locale che coinvolge 16 supermercati, 4 mense aziendali e 14 onlus, consente di recuperare annualmente 60 tonnellate di cibo, per un valore equivalente a 220.000 pasti all’anno. La  gestione circolare ha permesso negli ultimi anni di ottenere risultati importanti quali:

  • dal 2016 è stata avviata la raccolta di pane e frutta da 106 refettori milanesi, su un totale di 480, recuperando 140 tonnellate di cibo all’anno,
  • dal 2015 il recupero delle eccedenze alimentari in 11 mercati scoperti su 86 ha consentito la raccolta e la donazione di 16 tonnellate di cibo all’anno,
  • attraverso convenzioni del mercato ortofrutticolo con vari operatori onlus sono in fase di recupero 1.500 tonnellate di frutta all’anno,
  • in quattro anni dal suo avvio, il recupero totale di 2.500 tonnellate di cibo (corrispondenti a circa 10 milioni di pasti, per un volare equivalente a circa 16 milioni di euro), ha diminuito sensibilmente lo smaltimento dei rifiuti organici, consentendo un risparmio di gestione di circa 234.000 euro ed evitando l’immissione nell’ambiente di 10.000 di tonnellate di anidride carbonica. Grazie a questi numeri, nel 2018 è stato possibile ridurre del 20% la tassa Tari sui rifiuti urbani.

SEI GIA' PROTAGONISTA DI QUESTO IMPORTANTE PROGETTO!

Se concordi con la nostra scelta non devi fare nulla.

Il controvalore del tuo regalo natalizio verrà automaticamente destinato al progetto di solidarietà.

Se invece preferisci ricevere il tuo omaggio natalizio, dovrai comunicarci la tua scelta entro il 15 ottobre collegandoti al portale:

E20BCC

oppure rivolgendoti alla tua filiale.

Non sarà possibile richiedere l’omaggio successivamente a tale data

e, in assenza di tue comunicazioni, il controvalore verrà automaticamente devoluto al Progetto “Hub alimentari”.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA COMUNICAZIONE IN PDF